IRP_0932_DxO-min (1).jpg
Pikol april 2010_006.JPG
Pikol - Photo Nejc Pernek-107.jpg
IRP_0932_DxO-min (1).jpg

AUTUNNO 2018


Cucina classica con un tocco di modernità

SCROLL DOWN

AUTUNNO 2018


Cucina classica con un tocco di modernità

La nostra storia

Quando lasciate la strada principale e attraversate il ponte sopra il ruscello Vrtojbica arrivate nella zona di Pikol. La prima cosa che vedrete è la capanna di legno nella quale è situato il ristorante, dopodiché noterete il laghetto attorno al quale gira un gradevole percorso . A prima vista è un lago molto tranquillo ma nell’acqua c’è vita: sulla superfice si possono osservare delle incantevoli ninfee mentre la profondità è abitata da carpe e altri pesci.

Per accedere al ristorante si deve salire le scale. Quando si entra si sente subito il calore del legno che crea un’atmosfera intima adatta tanto alle le coppie innamorate che alle le riunioni d’affari. Spuntini, pranzi e cene vengono serviti durante tutto il giorno quindi non importa quando  ci si siede a tavola, ma si cerca di realizzare ogni desiderio. Oltre ai vari menù degustazione e ad un esteso menù alla carta vi presenteremo molto volentieri tutte le specialità del giorno, che però dipendono dalla fortuna dei nostri pescatori fornitori.  

Il ristorante ha a disposizione varie stanze nelle quali c’è posto per circa 80 persone.  All’entrata c’è una terrazza con delle poltrone comodissime nelle quali ci si può rilassare o semplicemente godere il momento con un bicchiere di spumante Silveri. Il lounge caffè accanto al lago attrae gli ospiti soprattutto per il camino e per il piacere tranquillo che provano quando gustano un calice di porto d'annata, oppure un bicchiere di cognac o di grappe fatte in casa. Ma questo non è tutto giacché vicino al ristorante c’è anche un’arfa (tipico fienile aperto) sotto la quale molti ospiti hanno brindato all’onore di varie coppie le quali si sono promesse eterna fedeltà e sostegno proprio a Pikol.

 

LA TRADIZIONE

Già dal 1979 ci impegnamo a stabilire un contatto piacevole con ognuno dei nostri ospiti e tenendo in conto la nostra lunga esperienza, a offrirgli il meglio.

 

 

LA DEDIZIONE

Il nostro motto è molto semplice: ci piace magianre e bere bene, ci piace stare in buona compagnia e infine ci piace goderci la vita. Tutto questo vogliamo trasmettere ai nostri ospiti perché si sentanto come a casa.

 

IL PIACERE

Il piacere consiste nel mangiare bene, bere vini buoni, essere in buona compagnia in un ambiente gradevole. É una ricetta magnifica che riesce sempre.

Pikol april 2010_006.JPG

La cucina tradizionale


Siamo alla ricerca della perfezione tra la tradizione e modernità, con l'esplorazione dei nuovi sapori tutti i giorni.

La cucina tradizionale


Siamo alla ricerca della perfezione tra la tradizione e modernità, con l'esplorazione dei nuovi sapori tutti i giorni.

La cucina è il cuore del ristorante che batte al ritmo del Mediterraneo, soprattutto dell'Adriatico. Ci ispirano le ricette dei pescatori e delle persone che vivono nell’area litorale per la loro conoscenza dei pesci e frutti di mare. Tutti questi ingredienti sono sempre freschi, come anche le erbe, le erbe aromatiche, la frutta, la verdura e gli oli d’oliva extravergini. Alle forme di preparazione tradizionali aggiungiamo quelle nuove e con questo partecipiamo alla creazione dei trend gastronomici.

Un ospite attento potrà immediatamente indovinare che dietro le ricette si nasconde una mano  femminile, o sarebbe meglio dire un’anima femminile. Maruška pensa che la cucina sia un modo di esprimersi. I suoi piatti non mostrano solo un profondo rispetto verso gli ingredienti che usa ma anche un affetto verso il destinatario del piatto. La ragione forse potrebbe stare nel fatto che i primi a degustarli sono i suoi più cari: il marito Boris e i due figli Tadej e Taras. La sua è quindi la cucina di una moglie e madre amorevole che stando dietro i fornelli, difende l’idea che passare dei bouni momenti dietro la tavola rafforza le relazioni tra le persone.

Alcuni piatti ricevono il tocco finale in cucina mentre alcuni lo ricevono davanti agli occhi dell’ospite. In questi casi Maruška dà ai suoi cari l’opportunità di dimostrare la propria abilità  nella preparazione del carpaccio di branzino terminandlo con un filo di olio d’oliva extravergine scelto.  

Hanno la possibilità di mettersi in luce anche nella preparazione dei gamberi cuocendoli a fiamma viva finché non diventano croccanti davanti all’ospite. Nel frattempo Maruška abbandona la cucina per stare e chiacchierare un po’ con gli ospiti.

Alla presentazione dei piatti dedichiamo tanto tempo quanto alla preparazione stessa. Miriamo alle forme e ai sapori puri. La vista crea l’aspettativa, il profumo la aumenta e il sapore infine raggruppa tutto in un’esperienza fantastica.  Questa è la nostra caratteristica e lo stile di Pikol.

 

Pikol - Photo Nejc Pernek-107.jpg

La famiglia


La famiglia


Il locale è condotto da una famiglia che fin dall’inizio è stata legata a Pikol. Il papà Boris e la mamma Maruška non erano ancora sposati quando sono stati là per la prima volta. Ambi due ricordano che quella volta il locale era pieno e Boris ha tentato di consolare Maruška dicendole che in futuro tutto quello sarebbe stato loro. Tutti e due sono originari del Collio, Boris della famiglia Gašparin mentre Maruška della famiglia Vuga. Tutti i loro parenti li hanno appoggiati nel compimento del loro sogno. Dopo aver comprato Pikol l’hanno restaurato e nel 1980 riaperto agli ospiti. Allora offrivano prosciutto crudo tagliato al coltello, piatti ai ferri, trote, escargot, cosce di rana e una selezione di vini limitata. Oggi i due figli Tadej e Taras che praticamente sono cresciuti a Pikol, si stanno assumendo la responsabilità del ristorante famigliare.

Per molto tempo hanno contato sull’aspetto idillico della loro capanna accanto al laghetto, però tuttavia erano coscienti di poter estendere la loro offerta. Hanno perfezionato le loro ricette e così sono apparse sul menù anche le specialità di mare. Inoltre hanno dedicato attenzione anche alla presentazione dei piatti e alla propria conoscenza e offerta di vini.

Boris è uno dei migliori sommelier sloveni e cavaliere dell’Associazione europea dei cavalieri del vino. Anche Maruška, chef della cucina di Pikol, veste l’uniforma dei cavalieri. Tadej è membro dell’associazione giovani ristoratori d’Europa (Jeunes Restaurateurs d'Europe), Taras, il più giovane (ingegnere economico), si occupa del team di camerieri, del marketing e dell’intera comunicazione web del ristorante.

Nonostante tutto questo lavoro in ristorante sono rimasti fedeli anche alle terre del Collio. Maruška ha ereditato dal padre Veri le vigne e così hanno continuato a produrre vino. Il risultato della loro produzione è il marchio commerciale Silveri che è famoso soprattutto per gli spumanti di ottima qualità e altri vini che offrono con orgoglio agli ospiti di Pikol.

Abbiamo l'onore di essere presenti nei seguenti associazioni:

11.png
sommelier.png